Tumore gastrico

Patologie gastriche

Le neoplasie dello stomaco sono tumori che originano dalla parete gastrica e presentano caratteristiche e prognosi diverse a seconda dello strato di parete da cui prendono origine.

Esistono pertanto vari tipi di tumore dello stomaco; il tipo più frequente è l’adenocarcinoma che origina dalle ghiandole gastriche e rappresenta il 90% di tutte le neoplasie che interessano lo stomaco costituendo ancora oggi una delle principali cause di mortalità per cancro a livello mondiale con una maggiore incidenza nei soggetti di sesso maschile e in un’età compresa tra i 60 e gli 80 anni.

I fattori di rischio che possono favorire l’insorgenza di tale neoplasia sono molteplici. Quelli più frequentemente associati sono rappresentati dalla familiarità, dall’infezione da Helicobacter Pylori (HP), dal fumo di sigaretta, dall’obesità, dall’abuso di FANS (farmaci anti-infiammatori non steroidei) e da condizioni preesistenti come gastrite cronica atrofica, poliposi adenomatosa familiare e polipi gastrici adenomatosi.

SINTOMI

I sintomi dell’adenocarcinoma dello stomaco sono inizialmente aspecifici, per tale motivo possono essere confusi con quelli di una gastrite o di un’ulcera gastrica.

I soggetti affetti da cancro dello stomaco nelle fasi iniziali possono lamentare difficoltà di digestione (dispepsia), bruciore di stomaco (pirosi), eruttazioni, senso di ripienezza dopo i pasti e nausea. Nelle fasi più avanzate compaiono sintomi più specifici come la perdita di peso, l’anemia e la presenza di sangue nelle feci.

DIAGNOSI

La diagnosi si effettua mediante l’esofagogastroduodenoscopia che permette la visualizzazione diretta della mucosa dello stomaco e l’esecuzione di prelievi di tessuto indispensabili per la diagnosi istologica.

TERAPIA

Il trattamento dell’adenocarcinoma dello stomaco, ad eccezione delle forme iniziali che possono essere asportate mediante endoscopia con mucosectomia, è di pertinenza chirurgica e consiste nella resezione completa o parziale dell’organo.

Altre strategie terapeutiche sono rappresentate dalla chemioterapia, dalla radioterapia, o, nei casi di tumore avanzato, da trattamenti palliativi che permettano un miglioramento della qualità di vita del paziente.

FORME RARE

Esistono anche forme rare di tumore gastrico come ad esempio il MALT, una forma di linfoma che si può sviluppare a livello della mucosa gastrica che colpisce gli adulti solitamente dopo i 60 anni e che presenta come principale fattore di rischio l’infezione da HP.

Un’altra forma di neoplasia dello stomaco meno frequente è il GIST (tumore stromale gastrointestinale) che può originare da tutte le cellule responsabili della motilità intestinale e pertanto può interessare anche altre porzioni del tratto digerente. I fattori di rischio riconosciuti nell’insorgenza di tale tumore sono l’età (più frequentemente dopo i 50 anni) e alcune sindromi genetiche.
Infine la forma meno frequente che è rappresentata dal leiomioma, tumore benigno che nasce dalle cellule muscolari dello stomaco.

Tutte queste forme di tumore presentano sintomi aspecifici, spesso sovrapponibili a quelli dell’adenocarcinoma pertanto per la diagnosi differenziale è necessario eseguire, oltre che una gastroscopia, anche un’ecoendoscopia utile per valutare l’estensione e per eseguire biopsie mirate delle lesioni che interessano gli strati più profondi dello stomaco. Anche per queste neoplasie il trattamento è solitamente di pertinenza chirurgica o in alcuni casi è possibile effettuare terapia medica, chemioterapia o radioterapia.

Ultimi articoli

Sangue nelle feci: paure, diagnosi e soluzioni

Sangue nelle feci: paure, diagnosi e soluzioni

Cosa indica il sangue nelle feci? Il sangue nelle feci può essere macroscopico, ossia visibile ad occhio nudo oppure può essere microscopico quindi rilevabile solo mediante un apposito esame di laboratorio (ricerca di sangue occulto nelle feci). La presenza di sangue...

Mal di pancia: quando andare dal medico

Mal di pancia: quando andare dal medico

Cos’è il mal di pancia? Il mal di pancia è un sintomo molto comune e indica in modo generico un fastidio o dolore a livello dell’addome. Le cause del mal di pancia possono essere molteplici e possono riguardare l’apparato digerente o l’apparato genitourinario. Sebbene...