Ernia iatale

Patologie gastriche

L’ernia iatale è una delle condizioni cliniche più incomprese in ambito medico. Da un punto di vista anatomico l’ernia consiste in una risalita di parte dello stomaco dall’addome al torace.

L’ernia iatale causa sintomi digestivi come l’eruttazione, il rigurgito di cibo e il reflusso acido. Normalmente lo sfintere gastrico chiudendosi, mantiene all’interno dello stomaco il contenuto gastrico.

SINTOMI

Quando il sistema non si chiude più bene, a causa dell’ernia, avviene il riversamento del contenuto dello stomaco nell’esofago e si ha il rigurgito, il reflusso acido o l’eruttazione. Un altro sintomo caratteristico dell’ernia iatale è la comparsa di extrasistoli o tachicardia, soprattutto dopo i pasti.

Quando infatti il contenuto gastrico, che è acido, refluisce dallo stomaco, irrita la mucosa dell’esofago causando erosioni o ulcerazioni che portano a esofagite, caratterizzata da bruciori dietro allo sterno (retrosternali), alla gola e talvolta dolori toracici. In qualche caso il reflusso dell’acido può causare tosse stizzosa e crisi simili a quelle asmatiche.

Altri sintomi che possono suggerire la presenza di ernia iatale comprendono la disfagia, cioè la sensazione di una difficoltà nel passaggio del bolo alimentare attraverso la giunzione tra esofago e stomaco, sensazione di un nodo (corpo estraneo) in gola e una salivazione notevole e fastidiosa.

DIAGNOSI

La diagnosi deve essere affidata ad uno specialista gastroenterologo che valuterà i sintomi e deciderà se eseguire la esofagogastroduodenoscopia.

TERAPIA

La terapia di prima linea è basata sull’utilizzo di  farmaci che inibiscono la secrezione degli acidi gastrici ed alleviano i sintomi esofagei. Nei casi in cui l’erniazione è invalidante e non si ha beneficio dai farmaci antireflusso è possibile eseguire una terapia endoscopica o chirurgica.

Ultimi articoli

Sangue nelle feci: paure, diagnosi e soluzioni

Sangue nelle feci: paure, diagnosi e soluzioni

Cosa indica il sangue nelle feci? Il sangue nelle feci può essere macroscopico, ossia visibile ad occhio nudo oppure può essere microscopico quindi rilevabile solo mediante un apposito esame di laboratorio (ricerca di sangue occulto nelle feci). La presenza di sangue...

Mal di pancia: quando andare dal medico

Mal di pancia: quando andare dal medico

Cos’è il mal di pancia? Il mal di pancia è un sintomo molto comune e indica in modo generico un fastidio o dolore a livello dell’addome. Le cause del mal di pancia possono essere molteplici e possono riguardare l’apparato digerente o l’apparato genitourinario. Sebbene...