Adenocarcinoma

Patologie del pancreas

L’adenocarcinoma pancreatico (cancro del pancreas) è la più  frequente neoplasia solida del pancreas. Rappresenta circa l’85% dei casi.

Meno comuni invece e i tumori Neuroendocrini (P-NETs) che originano dalle cellule che producono gli ormoni pancreatici e sono meno aggressivi degli adenocarcinomi

Sebbene il cancro del pancreas sia relativamente raro il numero di nuovi casi è aumentato. Rappresenta circa il 4 % di tutti i tumori di nuova diagnosi tra maschi e femmine e costituisce la quinta causa di morte cancro-correlata nel mondo.

FATTORI DI RISCHIO

Come nella maggior parte delle patologie tumorali non sono note le cause che portano allo sviluppo della patologia; sono tuttavia noti alcuni fattori di rischio, tra i quali troviamo il fumo (i fumatori presentano un rischio triplo), l’abuso di alcool, l’intolleranza al glucosio, la resistenza all’insulina e il diabete, un’alimentazione ricca di grassi e proteine animali, la concomitante presenza di pancreatite cronica.

La presenza in famiglia di casi di tumore del pancreas o della mammella o del colon costituisce un fattore di rischio aggiuntivo, in genere riconducibile a specifiche mutazioni genetiche ereditarie.

SINTOMI

Purtroppo le neoplasie pancreatiche non provocano sintomi  specifici nelle fasi iniziali soprattutto se localizzati nel corpo o nella coda della ghiandola.. Se il tumore è localizzato nella testa del pancreas può invece causare ostruzione della via biliare ed ittero. In questi casi i sintomi compaiono precocemente.

I sintomi legati alla patologia, soprattutto negli stadi avanzati, possono essere:

  • ittero (comparsa di colorito giallo della cute e delle sclere, correlato all’aumento dei valori della bilirubina nel sangue);
  • calo ponderale;
  • insorgenza di diabete mellito;
  • anoressia ed inappetenza(difficoltà ad alimentarsi);
  • dolore addominale talvolta irradiato posteriormente e a fascia.

DIAGNOSI

Nel caso di sospetto di patologia neoplastica nel pancreas, è necessaria l’esecuzione di esami di laboratorio e strumentali per giungere a una corretta diagnosi:

  • esami ematochimici: dosaggio dei valori ematici degli indici di funzionalità epatica (bilirubina totale e diretta, fosfatasi alcalina, gamma-GT, transaminasi) e dei markers neoplastici (CA 19-9 e CEA).
  • esami radiologici: ecografia addome, TAC addome con mezzo di contrasto e Risonanza Magnetica con mezzo di contrasto con sequenze colangiografiche, TAC torace (per valutare eventuali localizzazioni polmonari metastatiche di malattia);
  • ecoendoscopia (EUS): si tratta di un esame endoscopico che, attraverso una sonda ad ultrasuoni localizzata all’estremità dello strumento utilizzato, permette una visualizzazione ecografica diretta del pancreas. L’utilizzo di questo esame  consente inoltre di prelevare il tessuto sospetto per eseguire un esame istologico (agobiopsia FNB) e consente nel sospetto clinico di evidenziare piccole lesioni non visualizzabili con la Tac o con la RM.

TERAPIA

La terapia negli stadi iniziali del tumore è chirurgica ma purtroppo solo una piccola percentuale di pazienti può essere sottoposta ad intervento chirurgico al momento della diagnosi.

Nella maggior parte dei casi il trattamento iniziale prevede l’impiego della chemioterapia e dopo alcuni cicli la rivalutazione TAC ed eventualmente l’intervento chirurgico.

In caso di ittero è necessario posizionare una protesi nella via biliare mediante  CPRE (Colangio-Pancreatografia Retrograda Endoscopica).

Ultimi articoli

Sangue nelle feci: paure, diagnosi e soluzioni

Sangue nelle feci: paure, diagnosi e soluzioni

Cosa indica il sangue nelle feci? Il sangue nelle feci può essere macroscopico, ossia visibile ad occhio nudo oppure può essere microscopico quindi rilevabile solo mediante un apposito esame di laboratorio (ricerca di sangue occulto nelle feci). La presenza di sangue...

Mal di pancia: quando andare dal medico

Mal di pancia: quando andare dal medico

Cos’è il mal di pancia? Il mal di pancia è un sintomo molto comune e indica in modo generico un fastidio o dolore a livello dell’addome. Le cause del mal di pancia possono essere molteplici e possono riguardare l’apparato digerente o l’apparato genitourinario. Sebbene...